DISOCCUPAZIONE ED ALIENAZIONE: DUE CONDIZIONI INUMANE

Il termine 'alienazione' indica, secondo Marx, l’estraniazione dell’operaio dalla sua natura umana puramente genuina, a causa del suo lavoro e del prodotto di esso. Per il filosofo ed economista tedesco, l’uomo perde così la sua identità, trovandola solo nell’oggetto prodotto dal suo lavoro. Tuttavia, questa concezione marxista rispecchia la situazione operaia della società industriale del suo tempo, società fondata sul capitalismo, in cui i lavoratori vengono sfruttati da pochi soggetti sfruttatori.  

Continue Reading DISOCCUPAZIONE ED ALIENAZIONE: DUE CONDIZIONI INUMANE

IL LAVORO NOBILITA O ANESTETIZZA? DA MARX ALL’ECONOMIA DI POST PANDEMIA

Tutti i grandi filosofi classici e moderni hanno parlato di una misteriosa 'variabile' nelle loro opere, una variabile che ha sconvolto il mondo intero: il lavoro. Adam Smith, partendo da un uomo e il suo badile, finì per definire la teoria sulla 'Ricchezza delle Nazioni'. Marx vide nel lavoro e nella sua mancanza il motivo dello scontro tra proprietari e proletari. Insomma, la filosofia politica e piena di pensieri che vedono protagonista questa variabile dai contorni economici ma nella sostanza politici e che finisce per essere così pericolosa, se mal considera, da poter dividere il pensiero di un intero Paese.

Continue Reading IL LAVORO NOBILITA O ANESTETIZZA? DA MARX ALL’ECONOMIA DI POST PANDEMIA