SIAMO GIOVANI, SALVIAMO LA POLITICA!

SIAMO GIOVANI, SALVIAMO LA POLITICA!

Carola Frattini, 20 anni, studia PPE all’Università di Warwick, in Inghilterra. Da sempre appassionata di politica, attualmente scrive articoli anche per l”Associazione Italia Asean’. Dalla redazione del ‘Giovane’ ecco la nostra intervista sulla questione politica italiana, ogni giorno sempre più attuale.

A cura di Carola Frattini

Come diventare politico? Ecco cosa fare per muovere i primi passi
Il nostro Parlamento, Palazzo Montecitorio, Roma

Dove nasce la tua passione per la cosa pubblica

Partiamo dal fatto che in casa mia abbiamo sempre seguito il telegiornale, la sera mentre cenavamo, quindi più o meno sono sempre stata aggiornata sull’attualità. Verso i tredici anni ascoltando le notizie quotidiane ho iniziato a fare domande a mio padre e, così, ad interessarmi alle dinamiche politiche. Avendo i miei genitori convincimenti politici totalmente diversi rispetto ai miei la famiglia è stat sicuramente un fattore di spinta. Poi, ha influito moltissimi la scelta del liceo: ho frequentato a Milano il LII (ndr. Liceo Classico Internazionale per l’intercultura) e studiando gli antichi greci e latini mi sono appassionata ancora di più alla politica (essa, infatti, è un elemento fondamentale per la storia dei due popoli). È stata un’esperienza appassionante quella del liceo, durante le ore di diritto eravamo soliti tenere dei dibattiti su questioni di attualità e in classe ero soprannominata ‘la politica‘, data la mia passione per la cosa pubblica. Insomma è anche per questi motivi che alla fine del mio percorso ho poi scelto trasferirmi in Inghilterra per iscrivermi alla facoltà di PPE (ndr. filosofia, politica, ed economia). 

Quali sono secondo te i grandi muri della politica Italiana odierna? 

  • Innanzitutto un grande problema’è il diffuso disinteresse per la politica, soprattutto da parte dei giovani. L’affluenza alle urne è bassa e questo è un problema non indifferente per la democrazia.
  • In Italia, poi, è innegabile considerare che negli ultimi anni ci sia stata una stagione politica in cui delle persone non sufficientemente competenti abbiano guidato il paese. Per fare politica serve competenza e alcuni politici negli ultimi anni hanno dimostrato di non averla.
  • A mio parere manca una vera e propria visione politica: molti partiti pensano al short-term piuttosto che al long-term, preoccupandosi più di fare campagna elettorale anziché dei reali problemi.

Per fare politica serve competenza e molti politici, negli ultimi anni, hanno dimostrato di non possederne

Palazzo Montecitorio

Perché l’attivismo giovanile è essenziale a tuo parere? 

Molto semplice: noi siamo il futuro. Credetemi, è davvero così. Prima o poi toccherà a quelli della nostra generazione prendere in mano le redini dell’Italia e dell’Europa. Io vedo l’attivismo politico come una sorta di opportunità per imparare da chi ha più esperienza nel campo. L’attivismo dei giovani è anche importante perché ci offre l’opportunità di farci sentire, di dare una voce alle nostre esigenze, non sempre ascoltate. Nessuno può comprendere meglio le esigenze dei ragazzi se non i ragazzi stessi. Ritengo essenziale l’implementazione da parte di partiti e associazioni di scuole di politica che l’obiettivo di educare una generazione di persone adatte per governare un paese.

Nessuno può comprendere meglio le esigenze dei ragazzi se non i ragazzi stessi!

La tua generazione è interessata alla politica? 

Rispetto al secolo scorso, oggi c’è più disinteresse per la politica. Credo sia la conseguenza di una ‘generalizzazione‘, un luogo comune, che spesso si pensa, cioè che la politica in generale faccia schifo. I ragazzi fanno fatica a fidarsi delle istituzioni e questa tendenza, a lungo andare, può diventare molto pericolosa. L’affluenza alle urne per le elezioni, ad ogni livello consultivo, scende sempre di più e potrebbe condurre, in extremis, ad una irreversibile crisi della democrazia. L’unica arma per contrastare tutto ciò è l’informazione; l’educazione civica (nelle scuole come nel sociale) è fondamentale.

Movimento Giovani

'Il Giovane' è l'organo di scrittura ufficiale del Movimento Giovani, seguici sui social!

Leave a Reply