I PAESI “DIFFICILI” PER I DIRITTI LGBTQAI+

I PAESI “DIFFICILI” PER I DIRITTI LGBTQAI+

A cura di Alexander Cerato

Per diritti LGBTQAI+ si intendono una serie di diritti civili e umani che iniziano ad essere riconosciuti, nella maggior parte dei casi, a partire dagli anni ‘60 del XX° secolo. Nonostante la miccia del dibattito riguardo ai diritti civili sia stata accesa più di cinquant’anni fa, la tematica resta ancora oggi oggetto di numerosi dibattiti politici e contestazioni. In questo articolo si cerca di fare chiarezza su come vengono trattati i diritti LGBTQAI+ nei paesi diversi dall’Italia. 

LGBT, LGBTQ+, LGBTQAI+
Storica fotografia per la lotta LGBT

Matrimoni fra omosessuali e omosessualità

Il matrimonio fra persone dello stesso sesso è stato legalizzato nel 2005 in Spagna, nel 2013 in Francia e nel 2017 in Germania. Alcuni paesi in cui è ancora criminalizzata l’omosessualità e, di conseguenza, anche l’unione fra persone dello stesso sesso. 

RUSSIA: Nel 2012 è stata emanata una legge che vieta il gay pride in città per i prossimi cento anni. Ai sensi della legge, è un atto criminale tenere un gay pride, parlare in difesa dei diritti degli omosessuali, distribuire materiale che promuova le istanze delle persone omosessuali o propagandare l’idea che le relazioni tra persone dello stesso sesso siano uguali a quelle etero. Inoltre, Nel maggio 2014 è stato rivelato che, in conformità con la legge sulla propaganda, il gioco per computer ‘The Sims 4’ che ha permesso ai personaggi di partecipare alle relazioni tra persone dello stesso sesso, era stato dato, in Russia, un rating 18+, limitando la sua vendita solo agli adulti. 

SINGAPORE: i diritti LGBTQAI+ non sono riconosciuti; inoltre, come spesso accade, non è mai stata introdotta alcuna criminalizzazione verso gli atti sessuali tra donne. La pena per il reato di omosessualità è da 10 anni all’ergastolo

ARABIA SAUDITA: i diritti LGBTQAI+ non sono riconosciuti. Fin dal 1928 il sistema giudiziario punisce il reato di sodomia con la lapidazione fino alla morte (se invece si tratta di uno scapolo la pena ammonta a 100 frustate nella pubblica piazza e l’esilio per un anno).

Nel 2002, in Arabia Saudita, tre uomini sono stati decapitati con una spada per essere stati giudicati colpevoli di “estrema oscenità e turpi atti omosessuali, sposandosi tra loro e molestando i giovani.  

Adozioni fra persone dello stesso sesso

FRANCIA: L’adozione di bambini da parte di coppie dello stesso sesso è legale. Inoltre, omosessuali possono adottare bambini anche da persone singole così come è permesso a chi è eterosessuale. 

STATI UNITI: L’adozione da parte di una coppia omosessuale è legale, così come da parte di una singola persona. 

REGNO UNITO: L’adozione di bambini da parte di coppie dello stesso sesso è legale per effetto dell”Adoption and Children Act’, 2002.

Paesi che riconoscono l’adozione fra persone dello stesso sesso

Iran, un caso estremo

In Iran soltanto essere sostenitori dei diritti LGBTQAI+ può essere molto pericoloso e portare una persona fino alla pena di morte. Per esempio, gli omosessuali vengono giustiziati nelle carceri giudiziarie e l’ultimo caso in cui è stata comminata la pena di morte a una persona omosessuale risale al febbraio 2019 (quando un trentunenne è stato impiccato con l’accusa di stupro). 

Javad Zarif, ministro degli affari esteri iraniano

Nel giugno 2019 Mohammad Javad Zarif (ministro degli affari esteri) ha difeso la pena di morte per gli omosessuali affermando che “La nostra società ha dei principi morali. E viviamo secondo questi principi. Questi sono principi morali relativi al comportamento delle persone in generale. Ciò significa che la legge deve essere rispettata”. Ecco alcune delle esecuzioni più recenti: 

30 gennaio 2022: due uomini sono stati giustiziati nella prigione di Maragheh, nel nord ovest dell’Iran, con l’accusa di sodomia, dopo essere stati arrestati nel 2015.

4 settembre 2022: due giovani attiviste iraniane, rispettivamente di 31 e 24 anni, sono state condannate a morte dal Tribunale Rivoluzionario con l’accusa di “corruzione sulla Terra attraverso la  promozione dell’omosessualità”.

Movimento Giovani

'Il Giovane' è l'organo di scrittura ufficiale del Movimento Giovani, seguici sui social!

Leave a Reply