DOPPIA LAUREA, ECCO LA NUOVA LEGGE!

DOPPIA LAUREA, ECCO LA NUOVA LEGGE!

A cura di Martina Bruselles

Oggi in Italia, secondo l’articolo 142 comma 2 del Regio decreto n.1592 del 31 Agosto 1933, non è possibile iscriversi a due corsi di laurea (o di laurea magistrale o master) contemporaneamente. Lo stesso divieto vale per due corsi post Lauream, due diplomi AFAM (Alta Formazione Musicale e Coreutica) quindi Conservatorio o Accademie di belle arti. Già nel 2019 il leghista Rossano Sasso – invogliato dai suoi studenti – tentò di abolire questa vecchia norma ma a causa del cambio di governo e del problema Covid-19, essa ha subìto dei rallentamenti e la proposta in Commissione è stata rinviata fino al 17 Dicembre 2020. Tuttavia, questo divieto sta per essere abolito grazie a una proposta di legge di iniziativa parlamentare (approvata in Montecitorio) proposta dal relatore Alessandro Fusacchia (Facciamo Eco) in Commissione Cultura il 31 Marzo 2021 ma che per vari motivi è stata rinviata ex novo.

Che cosa ci consente di fare la nuova legge? (Università)

• È consentito iscriversi contemporaneamente a due diversi corsi di laurea, di laurea magistrale o di master, anche presso più università, scuole o istituti superiori ad ordinamento speciale. Stessa cosa vale anche per le università telematiche.
• È altresì consentita l’iscrizione contemporanea a un corso di laurea o di laurea magistrale e a un corso di master, di dottorato di ricerca o di specializzazione, ad eccezione dei corsi di specializzazione medica, nonché l’iscrizione contemporanea a un corso di dottorato di ricerca o di master e a un corso di specializzazione medica.
• L’iscrizione contemporanea di cui ai commi 1 e 3 è consentita presso istituzioni italiane ovvero italiane ed estere. Resta fermo l’obbligo del possesso dei titoli di studio richiesti dall’ordinamento per l’iscrizione ad ogni singolo corso di studi.

Mentre nelle AFAM?

• Ciascuno studente può iscriversi contemporaneamente a due corsi di diploma accademico di primo o di secondo livello o di perfezionamento o master, anche presso più istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM).
• È consentita l’iscrizione contemporanea a un corso di diploma accademico e a un corso di perfezionamento o master o di dottorato di ricerca o di specializzazione.
• È altresì consentita l’iscrizione contemporanea, presso le istituzioni
AFAM di cui al comma 1, a un corso di dottorato di ricerca o di perfezionamento o master e a un corso di specializzazione.
• L’iscrizione contemporanea di cui ai commi 1 e 2 è consentita presso istituzioni italiane ovvero italiane ed estere, anche per corsi accreditati. Resta fermo l’obbligo del possesso dei titoli di studio richiesti dall’ordinamento per l’iscrizione ad ogni singolo corso di studi.
• È consentita, nel limite di due iscrizioni, l’iscrizione contemporanea a corsi di studio universitari e a corsi di studio presso le istituzioni AFAM di cui al comma 1.

Sia nelle università che nelle AFAM è poi consentito…

• È consentito l’esonero, totale o parziale, dal versamento del contributo onnicomprensivo annuale, che si applica a entrambe le iscrizioni, in presenza dei requisiti previsti.

Che cosa non è consentito? (Università e AFAM)

• Non è consentita l’iscrizione contemporanea allo stesso corso di laurea, di laurea magistrale o di master, neanche presso due diverse università, scuole o istituti superiori ad ordinamento speciale.
• Non è consentita l’iscrizione contemporanea al medesimo corso di studio presso due istituzioni AFAM italiane ovvero italiane ed estere.
• Lo studente non beneficerà dei servizi a sostegno del diritto allo studio per entrambe le iscrizioni, bensì per una sola iscrizione.

L’iscrizione a due corsi di studio contemporaneamente rappresenterebbe un grande arricchimento di bagaglio culturale per tutti noi studenti che avremmo voluto sempre iscriverci anche ad un’altra facoltà, ma che per questa vecchia norma non è stato possibile. Oltre a questo, ciò può essere utile anche a tutti noi studenti che dopo la laurea, nonché nel mondo del lavoro, ci verranno chieste competenze molto diverse tra loro. ’’Ho costruito un percorso formativo basato su competenze trasversali. Per poterlo fare ho dovuto studiare all’estero’’, testimonia Caterina, una studentessa che nel 2016 ha lasciato l’Italia per completare il suo percorso universitario all’estero dove le è stato possibile conseguire più lauree contemporaneamente. Ergo, l’approvazione di questa legge ha anche come fine quello di adeguarsi a tutti gli altri Paesi Europei (dove questa legge è già in vigore da tempo) e di conseguenza di omologarsi con tutti i corsi di laurea europei dove sono richieste di fatto competenze trasversali.

Oggi a che punto siamo?
Come già accennato, il 21 luglio la proposta di legge è stata approvata alla Camera. Nonostante a settembre 2021 non sia stata calendarizzata, 12 Ottobre la Camera ha approvato, con 387 voti favorevoli, il testo unificato intitolato ‘’Disposizioni in materia di iscrizione contemporanea a due corsi di istruzione superiore’’. Successivamente il 12 Gennaio 2022, la legge è stata calendarizzata anche dal Senato. Dopo ciò, l’8 febbraio la Commissione ha iniziato a discutere la proposta di legge ed è stata fissata come data di scadenza il 15 febbraio per presentare tutti gli emendamenti, che alla fine la maggioranza non ha presentato e quindi, come da iter, la commissione 7ª sta aspettando il parere di altre due commissioni: uno è già arrivato ed è un nullaosta generale e quindi manca solo il parere della commissione bilancio al Senato e non appena arriva anche questo, la commissione 7ª presenterà al Senato gli emendamenti; e se il testo rimane uguale va in Aula e conseguentemente diventerà legge.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardo la ‘’Doppia Laurea’’ potete visitare:

  • https://www.doppialaurea.it/
  • @doppialaurea (INSTAGRAM).
  • Doppia Laurea (FACEBOOK).

Movimento Giovani

'Il Giovane' è l'organo di scrittura ufficiale del Movimento Giovani, seguici sui social!

Leave a Reply