I VALORI OCCIDENTALI: DECADENZA TOTALE?

Un sistema politico basato sulla sovranità, la partecipazione popolare, la legalità, il rispetto della vita e della dignità umana: questa dovrebbe essere la definizione di ciò che dovrebbe rappresentare l'Occidente, in particolare l’Europa. Valori etici e sociali che i nostri antenati hanno conquistato nel corso del tempo attraversando anche momenti bui come i nazionalismi e totalitarismi della Seconda guerra mondiale. Nonostante tutto ciò siamo riusciti a rinsavire per creare qualcosa che poteva sembrare un'utopia per l’epoca. Perché dunque negli ultimi anni ci troviamo in una fase decadente del nostro percorso?

Continue Reading I VALORI OCCIDENTALI: DECADENZA TOTALE?

È GIUSTO TRATTARE GLI ANIMALI COME UNA SOTTOSPECIE?

Da sempre l’uomo si è posto in una posizione di rilievo nei confronti della natura, mettendo al primo posto i suoi bisogni a quelli delle altre specie. Secondo il filosofo Singer, lo 'specismo' è proprio quell’atteggiamento mentale, quella forma di discriminazione di chi sostiene la superiorità della razza umana in confronto a tutte le altre, considerandole inferiori e sottomesse ad essa.

Continue Reading È GIUSTO TRATTARE GLI ANIMALI COME UNA SOTTOSPECIE?

DISOCCUPAZIONE ED ALIENAZIONE: DUE CONDIZIONI INUMANE

Il termine 'alienazione' indica, secondo Marx, l’estraniazione dell’operaio dalla sua natura umana puramente genuina, a causa del suo lavoro e del prodotto di esso. Per il filosofo ed economista tedesco, l’uomo perde così la sua identità, trovandola solo nell’oggetto prodotto dal suo lavoro. Tuttavia, questa concezione marxista rispecchia la situazione operaia della società industriale del suo tempo, società fondata sul capitalismo, in cui i lavoratori vengono sfruttati da pochi soggetti sfruttatori.  

Continue Reading DISOCCUPAZIONE ED ALIENAZIONE: DUE CONDIZIONI INUMANE

L’UNIVERSITÀ ITALIANA È UN PRESTIGIO INTERNAZIONALE, ECCO PERCHÉ

L’Italia ha molti aspetti su cui vantarsi, uno tra questi è l’ottimo sistema scolastico ed universitario riconosciuto a livello mondiale. Oltre ad essere tra i più rinomati, è anche uno dei più antichi: la prima università italiana risale al 1088 (si tratta dell’Università degli studi di Bologna). Ad oggi, il nostro paese può anche vantarsi di un primato anche per il gran numero di università presenti su tutto il territorio: ben 97! Ma, andando più nello specifico, quali sono i motivi secondo cui uno studente italiano ha molti più vantaggi rispetto ad uno studente americano, inglese, spagnolo o di altri paesi?

Continue Reading L’UNIVERSITÀ ITALIANA È UN PRESTIGIO INTERNAZIONALE, ECCO PERCHÉ

ADDIO DE MITA, ADDIO PRIMA REPUBBLICA

"Un tipico intellettuale della Magna Grecia", così l'imprenditore Gianni Agnelli definì durante una puntata del programma televisivo Mixer, il politico Ciriaco de Mita. Quella "Magna Grecia" da cui de Mita veniva, ovvero dalla Campania, dove partì la sua storia politica, vissuta soprattutto durante la Prima Repubblica, l'epoca dei nostri nonni e genitori, iniziata nel 1946 con la vittoria al Referendum della Repubblica e finita con Tangentopoli, un lungo periodo di luci e ombre ma che ha lasciato un vuoto incolmabile rappresentato anche da Ciriaco de Mita.

Continue Reading ADDIO DE MITA, ADDIO PRIMA REPUBBLICA

IL LAVORO NOBILITA O ANESTETIZZA? DA MARX ALL’ECONOMIA DI POST PANDEMIA

Tutti i grandi filosofi classici e moderni hanno parlato di una misteriosa 'variabile' nelle loro opere, una variabile che ha sconvolto il mondo intero: il lavoro. Adam Smith, partendo da un uomo e il suo badile, finì per definire la teoria sulla 'Ricchezza delle Nazioni'. Marx vide nel lavoro e nella sua mancanza il motivo dello scontro tra proprietari e proletari. Insomma, la filosofia politica e piena di pensieri che vedono protagonista questa variabile dai contorni economici ma nella sostanza politici e che finisce per essere così pericolosa, se mal considera, da poter dividere il pensiero di un intero Paese.

Continue Reading IL LAVORO NOBILITA O ANESTETIZZA? DA MARX ALL’ECONOMIA DI POST PANDEMIA

VAIOLO DELLE SCIMMIE, BISOGNA PREOCCUPARSI?

In queste ultime settimane, una nuova minaccia sembra farsi strada in Europa e, ultimamente, anche in Italia: si tratta del vaiolo delle scimmie, o monkeypox, una malattia infettiva virale rara appartenente alla stessa famiglia del vaiolo umano (gli orthopoxvirus). Nonostante la preoccupazione destata dalla malattia, non bisogna fare allarmismo. Sebbene la situazione vada adeguatamente monitorata, questo virus, se paragonato a quello umano, è caratterizzato da minore gravità e si diffonde con minor facilità.

Continue Reading VAIOLO DELLE SCIMMIE, BISOGNA PREOCCUPARSI?

IL ‘LAVORO’, UNA VARIABILE CHE INGANNA

Il lavoro è una variabile che può essere considerata maestra perché ha la capacità di influenzare il pensiero economico e politico di intere nazioni e addirittura d’intere strutture nazionali e sovranazionali, ma al tempo stesso, un dilemma al quale è difficile dare una definizione univoca ed universale. In questo articolo si cercherà prima di analizzare la variabile lavoro, partendo dalla sua importanza, dato che viene definita e presentata all’interno degli studi umanistici, come una grandezza essenziale ma al tempo stesso delicata nella sua gestione, visto che per essa non esiste esattamente un manuale che spiega come utilizzarla e come variarla.

Continue Reading IL ‘LAVORO’, UNA VARIABILE CHE INGANNA

L’UNIVERSITÀ IN INGHILTERRA: UN ALTRO MONDO

Come recita il titolo di un tragicomico film di Sandro Veronesi: ‘l’Italia non è un paese per giovani’. Nel 2021 la Corte dei Conti ha sottolineato come dal 2013 ad oggi ci sia stato un aumento di quasi il 42% di trasferimenti per lavoro e quasi tre cittadini su quattro fra questi hanno meno di 25 anni. La conclusione è inevitabile: siamo afflitti da una pericolosa ‘fuga di cervelli’. Migliaia di ragazzi lasciano il paese per andare a cercare un futuro più prosperoso all’estero.

Continue Reading L’UNIVERSITÀ IN INGHILTERRA: UN ALTRO MONDO